sushi-giapponese

Passione per il sushi

Che cos’è il sushi, qual è storia del sushi e, soprattutto, come si prepara il sushi?
Sono queste le domande più “gettonate” di chi si stà da poco avvicinando alla cucina giapponese.

Il termine sushi significa, letteralmente, “acido” e si riferisce a diversi cibi con il riso come ingrediente base.

In genere parliamo di sushi riferendoci al pesce crudo, o a differenti tipi di cibi giapponesi, come il sashimi (in realtà la differenza tra sushi e sashimi è che il sashimi è fatto solo di pesce).

Tuttavia, se dovessimo dire precisamente che cos’è il sushi potremmo definirlo come un cibo a base di riso a cui si aggiungono altri ingredienti come uova, verdura o pesce.

Il sushi come si prepara il sushi e come si mangia

Sono molti i tipi di sushi tra cui si può scegliere: Uramaki, Nigiri, HosoMaki e altri ancora.

Per capire come si prepara il sushi si può prendere ad esempio un Uramaki (rotolino di riso con alga all’interno e riso all’esterno).

Dopo aver preparato il riso si procede in questo modo:

  • si dispone un’alga Nori su una stuoietta di bambù coperta di pellicola trasparente e vi si stende il riso
  • si versano sul riso dei semi di sesamo o delle uova di pesce volante
  • si gira l’alga e alla sua metà si mettono gli ingredienti scelti, come l’avocado
  • si arrotola premendo bene sui lati e quindi si taglia, dopo aver bagnato il coltello

Per chi vuole sapere oltre a come si prepara il sushi anche come si mangia, possiamo ricordare che il sushi si dovrebbe immergere nella salsa di soia con le mani e dalla parte del pesce, si dovrebbe mangiare in un unico boccone e si dovrebbe prendere dello zenzero tra un boccone di sushi e l’altro, per essere sicuri di distinguere al meglio i sapori.